Richiedi un consulto!

Idratazione e qualche micro-iniezione ridanno giovinezza alle mani – Vero Settimanale 27/01/2019

Cara Dottoressa,
sono Marina da Salerno e ho 67 anni.
Le mie mani hanno perso tono e spessore e di conseguenza, vene, rughe e tendini sono sempre più in evidenza.
Come posso curarle?
Grazie Dottoressa.

Gentile Marina,
con il passare degli anni anche le mani mostrano i segni del tempo che scorre.
Per conservare le mani giovani, l’idratazione deve essere un gesto quotidiano, anzi ripetuto più volte al giorno.
Per renderlo ancora più efficace, aggiunga alla crema idratante un olio essenziale scegliendo tra rosa (nutriente), sandalo (ristrutturante) e geranio (anti screpolature).
Si ricordi inoltre, di usare saponi poco aggressivi, preferibilmente eco-bio, soprattutto se si lavi spesso le mani.
Questi rimedi vanno però aiutati e per questo Le consiglio di ricorrere a delle micro-iniezioni a base di microsfere di idrossiapatite di calcio e di gel in soluzione acquosa biocompatibile e bioriassorbibile, utilizzate in campo medico estetico per determinare un immediato riempimento delle mani.
Contemporaneamente all’effetto volumizzante, queste micro iniezioni stimolano la rigenerazione cellulare determinando la formazione di nuovo collagene negli strati più profondi del derma e donando alle mani un nuovo aspetto: tonico, fresco e ringiovanito.

Idratazione e qualche micro-iniezione ridanno giovinezza alle mani – Articolo comparso su Vero il 27/01/2019 – Rassegna stampa di Dvora Ancona