Richiedi un consulto!

Salmone, arance e pistacchi: 3 alimenti che non possono mancare sulle vostre tavole

 

Grasso buono contro grasso cattivo, più vitamine e bioflavonoidi per restare giovani ed elastici e isoflavoni contro i radicali liberi. Detta così sembra il bugiardino di qualche miracoloso medicinale contro invecchiamento e aumento di peso. E invece no, perchè si tratta della strategia di oggi della “Dieta del bell’essere”, che si basa su tre alimenti molto comuni che, da oggi, non potranno più mancare dalle vostre tavole: salmone, arance e pistacchi.

  • SALMONE: pur rientrando nella categoria del pesce grasso e quindi generalmente escluso dall’alimentazione di chi si sottopone a dieta, il salmone, dalle straordinarie caratteristiche nutrizionali, è un ottimo alimento anti-cuscinetti adiposi. Essendo ricco di omega3 migliora la sensibilità dell’organismo all’insulina mettendolo cosi in condizioni di bruciare più grasso a scopo energetico.
  • ARANCE: le arance rappresentano una importante fonte di vitamine: soprattutto la C e la A, ma anche una larga parte di quelle del gruppo B. le arance “vantano” anche un elevato contenuto di bioflavonoidi, sostanze che assieme alla vitamina C, sono molto importanti soprattutto per la ricostituzione del collagene del tessuto connettivo. Per questo motivo possono favorire il rafforzamento delle ossa e dei denti, ma anche delle cartilagini, tendini e legamenti. Anche a livello di connettivo delle pareti dei vasi sanguigni, il binomio tra vitamina C e Bioflavonoidi può aiutare nella prevenzione della fragilità capillare e può migliorare in generale il flusso venoso. Una buona notizia quindi per chi soffre di cellulite, perché migliorando la circolazione sanguigna si può evitare la formazione del “ristagno” del sangue, principale causa dell’insorgenza dell’ inestetismo.
  • PISTACCHI: Come tutta la frutta secca il pistacchio è in grado di favorire l’abbassamento della percentuale di colesterolo nel sangue riducendo così il rischio di malattie cardiovascolari; infatti la maggior parte dei grassi contenuti nei pistacchi sono monoinsaturi, che a differenza dei grassi saturi contenuti nelle carni rosse, hanno effetti benefici sul fronte della riduzione del colesterolo “cattivo”.Grazie al suo contenuto di vitamina A, di ferro e di fosforo, il pistacchio è un alimento molto indicato come ricostituente del sistema nervoso e sempre grazie alle proprietà di molte sostanze contenute nel pistacchio, come ad esempio gli isoflavoni ed alcuni acidi organici, l’organismo umano, tramite l’assunzione di pistacchi, è in grado di rafforzare le proprie difese nei confronti degli attacchi dei tanto temuti radicali liberi. Il pistacchio contiene polifenoli con proprietà antiossidanti ed è stato dimostrato, tramite sperimentazione, la sua capacità di lenire le infiammazioni, di combattere i batteri e i funghi.