Richiedi un consulto!

Medicina estetica al maschile: trattamenti e lifting viso

Medicina estetica uomo

Ebbene si, la medicina/chirurgia estetica ormai non riguarda più solo il sesso femminile ma anche quello maschile.

L’uomo finalmente sta iniziando anche lui a  comprendere che l’aspetto estetico è importante, il nostro corpo rappresenta il primo biglietto da visita con cui ci relazioniamo al mondo che ci circonda.

Il 22% degli uomini, ed è un dato in crescita, tra i 25 e i 50 anni vogliono migliorare l’aspetto del proprio volto. La crescita vertiginosa dei consumi di prodotti cosmetici espressamente dedicati all’uomo, ne è la conferma.  Oggi grazie ai molteplici trattamenti che la medicina estetica offre, si possono esaudire le richieste e le esigenze estetiche di uomini che si prendono cura di se stessi e che hanno sdoganato il concetto che la medicina estetica è solo per donne.

Molti uomini si sono sottoposti ad interventi invasivi di chirurgia estetica, la medicina estetica ha fatto passi da gigante e finalmente si può affermare che molti interventi di chirurgia sono stati sorpassati dall’avvento di nuovi macchinari e dalla nascita di nuove sostanze, come ad esempio il problema dell’adiposità localizzata, la quale può essere facilmente trattata con la somministrazione di particolari sostanze o tramite l’utilizzo di macchinari di ultima generazione in grado di risolvere il problema con un tempo di recupero inesistente.

Tra i trattamenti viso uomo, in passato molto richiesto era il lifting viso, la perdita di tonicità e lo scivolamento in basso dei tessuti presenti sul viso era ed è tutt’oggi un problema che turba i cari signori maschietti. Oggi a differenza di ieri abbiamo soluzioni meno invasive ma altrettanto efficaci. La parola d’ordine è HIFU, i tempi sono cambiati e finalmente si può parlare di lifting non chirurgico. Il trattamento avviene mediante l’ausilio di un manipolo in grado di emettere ultrasuoni ad alta intensità che penetrano nella zona trattata in maniera precisa e ad una profondità scelta dall’operatore. Si utilizzano infatti tre manipoli, il primo manipolo è il più superficiale ed arriva ad una profondità di 1.5 mm, un secondo manipolo arriva a 3mm e colpisce il grasso, ed un terzo manipolo arriva a 4.5 mm e va ad agire a livello del muscolo SMAS (superficial musculo aponeurotic system) che causa l’effetto lifting. La coagulazione termica promuove la formazione di nuove fibre di collagene e il tutto si traduce in un effetto lifting non invasivo. Una volta terminata la seduta il paziente può tranquillamente riprendere le proprie attività lavorative, infatti il macchinario a livello superficiale non lascia alcun segno. Il risultato appare evidente con un solo trattamento, il miglioramento dei contorni è notevole, e nei successivi tre mesi dall’intervento vi sarà un ulteriore miglioramento. Tra tutti i trattamenti viso l’HIFU è uno dei più richiesti, insieme al botox, pietra miliare della medicina estetica, e al peeling.